La nostra direttrice sanitaria. Il medico di Cagliari che salva i bimbi: volto sardo nell’umanità di Emergency

Alessandra Napoleone
Alessandra Napoleone

La nuova campagna di Emergency ha il volto di Alessandra Napoleone, cardioanestesista di Cagliari che undici anni fa ha scelto di mollare il Brotzu per lavorare nell’associazione umanitaria fondata da Gino Strada. Il medico sardo tiene un braccio un bambino che si chiama Kadir. Ha otto anni e vive nel Sudan, il Paese dove la Napoleone presta servizio.

Kadir è stato operato dal team di Emergency nel centro Salam a Khartoum, dove lavora anche la cardioanestesista cagliaritana. Gli sono state sostituite due valvole cardiache. “Quando lo abbiamo visto per la prima volta – racconta la Napoleone – suo padre ci ha detto che Kadiri aveva già avuto un ictus, in seguito al quale tutta la parte sinistra del suo corpo è rimasta paralizzata. Anche con Kadir, racconta la dottoressa, sento che ce l’abbiamo fatta”.

 

 

Fonte: Sardiniapost

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome